La Filofobia

La filofobia (o Philofobia), dal greco “philos” (amore) e “fobia” (fobia), definisce la paura di alcuni individui di innamorarsi e intraprendere una relazione duratura, con i conseguenti e relativi impegni. Il filofobico, non appena capisce che la relazione sta diventando più seria, comincia a diradare  gli incontri. Chi soffre di filofobia percepisce proprio così l’amore: come un “nemico” da cui difendersi e da cui scappare il prima possibile

Cosa fare in questi casi?

La philofobia va trattata come qualsiasi altro tipo di fobia, lo scopo è quello di ridurre il livello d’ansia scatenato dall’evento o situazione temuta.

Va investigata la motivazione che sottende a questa paura del soggetto di farsi coinvolgere in un legame sentimentale; in un secondo momento andrebbero ridotti tutti gli evitamenti che il philofobico attua per, in qualche modo, difendersi.

 

http://www.annamariagiancaspero.it